LECCE VENEZIA ANDATA E RITORNO

Il progetto nasce nel 2012 dall'idea e dalla collaborazione  di alcuni operatori di strada del servizio Antitratta del Comune di Venezia e Luciana Delle Donne, fondatrice dei marchi "Made in Carcere" e "2nd chance" di Lecce.

L'esperienza ha visto protagoniste 4 donne vittime di violenza e grave sfruttamento, seguite all'interno di un programma di protezione sociale e le detenute del carcere femminile  "borgo S. Nicola" di Lecce, sarte di professione e assunte dalla cooperativa sociale "Officina Creativa" .
La sperimentazione é stata posta in essere nei laboratori di sartoria all'interno del carcere, dove donne detenute hanno insegnato a donne libere ad apprendere una professione, un mestiere, una passione: cucire il "Made in Italy".
Due realtà impegnate in un lavoro di inclusione sociale a favore di donne in stato di grave marginalità sociale, rispettivamente il Comune  di Venezia per le donne vittime di tratta e violenza e la Cooperativa sociale "officine creative" per le donne detenute, hanno sostenuto  un'esperienza di straordinaria portata  ed altissimo valore educativo, sociale e formativo. 
Ci piace pensare che in questo progetto hanno vinto tutti.
Last modified on Venerdì, 29 Luglio 2016 12:43

INSTAGRAM

 

Copyright Made in carcere 2016.