"> Cena “Chef4carity”, donati 5mila euro e 500 sciarpe ai terremotati di Amatrice

Cena “Chef4carity”, donati 5mila euro e 500 sciarpe ai terremotati di Amatrice

  • Published in Blog

GALLIPOLI (Lecce) – Continua la solidarietà di “Chef4Charity”, l’iniziativa benefica tenutasi venerdì 28 ottobre al Castello Angioino di Gallipoli, dove dieci stelle del gusto d’Italia si sono prodotte in una spettacolare performance culinaria per raccogliere fondi a favore di Amatrice. 

Gli organizzatori dell’iniziativa hanno infatti deciso di donare al sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, perché le distribuisca tra i suoi concittadini, 500 sciarpe “Made in Carcere” per un valore complessivo di mercato di 6mila euro, cifra in grado di compensare la mancata donazione in denaro originariamente destinata ai terremotati e resa impossibile dal furto di quella serata. 

Il Comune di Amatrice ha già ricevuto inoltre per intero i proventi dei pagamenti online (5.360 euro in tutto) effettuati da molti degli ospiti della cena, tra i quali anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e una nutrita schiera di amministratori locali (centocinquanta i partecipanti totali). Per ringraziare gli organizzatori il sindaco Sergio Pirozzi, che ha già indossato una delle sciarpe donate da “Made in Carcere”, verrà personalmente nel Salento, nelle prossime settimane. 

Allo stesso modo un altro anello prezioso analogo a quello sottratto agli organizzatori la sera della cena, e rappresentante il battente antico di una porta, è stato messo a disposizione degli organizzatori da Gianni De Benedittis, guru del brand “futuroRemoto”, in virtù di uno scambio virtuoso con “Made in Carcere”, che fornirà in cambio al designer sacchetti portagioielli realizzati con tessuti preziosi.

Piazza Europa, 2 Lequile Lecce 73010 - +39 0832 092187 - +39 335 7650327- P.IVA 03992810758

Il nostro sito utilizza dei cookies

Continuando la navigazione, si accetta l'uso dei cookies che ci consente di fornire un servizio ottimale